Trovare il giusto modello di business: metodo, passaggi ed esempi

Hai in mente un'idea di progetto, ma non sai come monetizzarla? Devi trovare il giusto "modello di business"!

In questo articolo definiremo cos'è un modello di business, discuteremo le qualità di un buon modello di business, ti mostreremo un modo semplice per trovarne uno adatto al tuo progetto e ti forniremo alcuni esempi di buoni e meno buoni modelli.

La definizione di un modello business

Un modello business si riferisce a come un'azienda genera valore, in altre parole, come intende fare soldi.

È quindi un passaggio cruciale nella creazione di un'impresa, che deve essere attentamente ponderata e ben pensata.

Esistono molti tipi di modelli business, che possono essere più o meno adatti a seconda del settore di attività, del target di clientela e degli obiettivi dell'azienda.

Esempi di business model per capire

Ti vengono forniti 4 esempi di aziende che conosci bene.

Il modello di business di Carrefour si basa, ad esempio, sulla vendita di prodotti alimentari e non alimentari nei supermercati e su Internet. Carrefour offre una vasta gamma di prodotti di diversi marchi, nonché prodotti con il proprio marchio. Il gruppo ha inoltre predisposto servizi aggiuntivi, come la consegna a domicilio, la guida, il noleggio di attrezzature, ecc...

Passiamo a… Blablacar! Il suo modello di business si basa sul collegamento di conducenti e passeggeri per i viaggi in auto. I conducenti offrono posti nel loro veicolo in cambio di un contributo per i costi del carburante, i passeggeri pagano per il loro posto. Blablacar riceve una commissione su ogni viaggio prenotato attraverso la sua piattaforma. Semplice ed efficiente.

Conosci l'app Yuka? Il suo modello si basa sulla fornitura di informazioni sulla composizione dei prodotti alimentari e non alimentari, nonché sul loro impatto sulla salute e sull'ambiente. L'app offre anche alternative più sane ed ecologiche. Yuka guadagna offrendo abbonamenti a pagamento che forniscono l'accesso a funzionalità aggiuntive.

Concluderemo con Leboncoin, un modello di business basato sul collegamento di persone che desiderano vendere o acquistare beni di seconda mano. Infatti, Leboncoin offre una piattaforma online gratuita che consente di pubblicare e visualizzare annunci. Il sito guadagna offrendo opzioni di boost a pagamento per gli annunci.

Le qualità di un buon modello di business

Un modello di business deve consentire di valorizzare l'offerta proposta e generare ricavi in modo sostenibile.

Quindi, deve essere adattato alla clientela mirata ed essere in grado di soddisfare le esigenze e le aspettative di questo target. Infine, deve attrarre un numero sufficiente di clienti per essere redditizio.
Infine, deve essere equilibrato e fattibile a lungo termine. In parole povere, deve consentire di coprire i costi di produzione e generare profitti, pur essendo adattato agli sviluppi del mercato e all'ambiente competitivo.

Il metodo passo-passo per trovare un buon modello di business

Ecco il metodo: semplice ed efficace!

Passaggio 1: inizia definendo la tua proposta di valore, che è ciò che offrirai ai tuoi clienti e perché dovrebbero scegliere te rispetto a un altro concorrente.

Passaggio 2: identificare i segmenti di clientela e i canali di distribuzione più rilevanti per raggiungere tali segmenti.

Step 3: Decidi come genererai valore per i tuoi clienti e come lo catturerai.

Passaggio 4: pensa alle risorse e alle attività chiave che ti consentiranno di implementare la tua proposta di valore.

Passaggio 5: esegui simulazioni e stime finanziarie per scoprire se il tuo modello è fattibile e redditizio a lungo termine.

Passaggio 6: prova il tuo modello di business su piccola scala prima di lanciarlo su larga scala, per raccogliere feedback.

Passaggio 7: imposta il tuo modello di business e monitora attentamente le sue prestazioni.

Esempi di buoni modelli business

Il modello di abbonamento consiste nell'offrire un servizio o un contenuto in cambio di un pagamento regolare, come una rivista o un servizio online. È un modello interessante perché ti consente di generare entrate su base ricorrente e fidelizzare i clienti.

Anche la vendita in grandi quantità a rivenditori o distributori, che a loro volta rivenderanno i prodotti al dettaglio, è una valida alternativa. È un modello adatto alle aziende che producono in grande quantità e desiderano ampliare la propria distribuzione.

Offrire un contenuto o un servizio gratuito, finanziato dalla distribuzione della pubblicità, è anche un modello interessante per le aziende che hanno molto traffico e possono così raggiungere un vasto pubblico.

Esempi di cattivi modelli di business

Eccone uno: il modello della vendita in perdita, che consiste nel vendere un prodotto o servizio a un prezzo inferiore al suo costo di produzione, con l'obiettivo di attrarre una vasta clientela e generare profitti su altri prodotti o servizi.

Questo modello può essere pericoloso perché può portare alla perdita di qualità e alla dipendenza dalla concorrenza.

Nei cattivi modelli di business, abbiamo anche quello della vendita di prodotti usa e getta, come prodotti per l'igiene o imballaggi alimentari: questo modello può essere dannoso per l'ambiente e non promuove la sostenibilità.

Infine, il modello della pirateria, che consiste nell'offrire illegalmente contenuti protetti dal diritto d'autore, come musica, film o software. Questo modello non solo è illegale, ma può anche danneggiare la qualità e la diversità dell'offerta mettendo a rischio i creatori e i produttori di contenuti.

Altri grandi articoli

Nostri modelli di business plan
Nostri modelli di previsione finanziaria
Ma cos'è un modello business? Ecco 12 esempi
Trova vantaggi competitivi per il tuo business
L’indagine sui fornitori: definizione, progetto, struttura ed esempio
Marketing mix: comprensione della politica dei "prezzi".